top of page

UNI EN ISO 45001:2023 - CERTIFICAZIONE DELLA SICUREZZA



Il 28 settembre è stata pubblicata la nuova norma UNI EN ISO 45001:2023; tale norma è il recepimento a livello europeo della norma internazionale ISO 45001:2018, già adottata come norma nazionale il 12 marzo 2018, ed è quindi identica, nei contenuti tecnici, alla UNI ISO 45001:2018 per certificare i sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro.

 

Diverse le caratteristiche che armonizzano la ISO 45001 alle altre norme di sistemi di gestione. Per garantire l’uniformità e favorire l’integrazione dei sistemi certificati, il documento adotta la struttura ad alto Livello e ne recepisce le principali novità, come l’approccio basato sul rischio, l’analisi del contesto in cui opera l’organizzazione, la partecipazione attiva dell’alta direzione e la consultazione e partecipazione di lavoratori.

 

Un efficiente sistema di gestione di salute e sicurezza dovrebbe essere basato su:

·         un'adeguata e coerente politica di SSL che comprenda anche programmi di miglioramento continuo,

·         l'identificazione dei pericoli, la valutazione dei rischi e l'analisi delle prescrizioni legislative specifiche,

·         il monitoraggio delle prestazioni del sistema di gestione della salute e sicurezza,

·         revisioni e valutazioni continue per un'ottimizzazione del sistema.

 

La Società di consulenza CDS si occupa della progettazione e realizzazione di SGSSL rispettando i principi della UNI EN ISO 45001 per sostenere ed aiutare le aziende a trarre il massimo beneficio dall’utilizzo di un Sistema di Gestione per la Sicurezza.

 

A chi si rivolge

Applicabile a tutte le aziende con dipendenti; solitamente è una norma applicata da trasportatori, gestori rifiuti, impianti di recupero o smaltimento di rifiuti, attività edili, etc

 

I benefici

·         Maggior visibilità e prestigio nei confronti delle terze parti interessate;

·         Miglioramento della gestione della salute e sicurezza dei lavoratori e in termini di prevenzione;

·         Diminuzione dei costi della “non sicurezza”;

·         Disponibile finanziamento a fondo perduto tramite bando ISI-INAIL;

·         Riduzione dei contributi INAIL annuali versati per i dipendenti, tramite apposita richiesta annuale;

 

L'adozione di tale modello è idonea ad avere efficacia esimente della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica di cui al decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231.

10 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page